Il pediatra e la psicologa rispondono, argomento? Lo spannolinamento.

Buongiorno,
vi scrivo per chiedere un consiglio.

Mio figlio ha 3 anni, ha eliminato il pannolino la scorsa estate in vista dell’iscrizione alla scuola dell’infanzia ma non è stato facile lo spannolinamento perchè la sua reazione è stata quella di trattenere sia cacca che pipì fino a quando non rimetteva il pannolino per il riposo pomeridiano o notturno.

Su consiglio della pediatra ho provato a eliminare il pannolino nel momento del sonno pomeridiano ma lui tratteneva tutto fino alla sera stando anche 12 ore senza evacuare! Ovviamente ho rimesso immediatamente il pannolino nel momento del riposo.

Iniziata la scuola dell’infanzia in queste condizioni dopo pochi giorni ha iniziato a fare la pipì nel water in piedi (non si è mai voluto sedere sul vasino) e nell’arco di 2 settimane abbiamo eliminato il pannolino anche di notte con pochissimi “incidenti”.

Ma con la cacca non ne veniamo a capo.  Premetto che lui riconosce benissimo lo stimolo, sa quando deve fare la cacca e lo dice: “sto facendo la cacca in piedi, nelle mutande”. Se la fa sempre addosso, nelle mutandine e in piedi. Abbiamo provato in vari modi a convincerlo a sedersi e farla nel water (o nel vasino, ma proprio non lo vuole) ma senza risultati.

Abbiamo portato pazienza cambiandolo ogni volta e ricordandogli con calma che dovrebbe sedersi sul water, poi qualche volta ci è anche scappata la pazienza (la faceva in piccole quantità anche 7 volte al giorno ed era sfinente alla fine della giornata… soprattutto dopo varie giornate!) e lo abbiamo sgridato (è sbagliato, lo so… ma è successo).

Lo abbiamo anche messo a sedere di forza (solo un paio di volte) ma si blocca e la fa dopo pochi minuti addosso. Abbiamo provato a promettergli un premio: se la faceva nel water gli avremmo regalato un gioco che a lui piace tanto, ma nulla. Recentemente abbiamo insistito affinchè lui vada almeno in bagno quando sente di dover fare la cacca perchè quello è il posto dove si fa e perchè deve capire che se anche lascia un gioco qualche minuto poi può riprenderlo senza timore che nel frattempo sparisca: quasi sempre lui corre in bagno, la fa addosso e poi ci chiama per essere cambiato.

Ogni volta che va in bagno gli diciamo che se vuole può sedersi per farla, che scelga pure lui. Siamo arrivati anche a fargli pulire le mutande sporche nel tentativo di responsabilizzarlo. Gli abbiamo letto diversi libri per bambini che parlano dell’uso del vasino, la “lezione” la conosce alla perfezione ma lui continua a fare di testa sua.

Quando torna da scuola quasi sempre mi dice “ho fatto la pipì nel water e la cacca addosso… sei contenta?” Io rispondo che preferire la facesse nel water…

Ne abbiamo parlato con le insegnanti, ma anche loro non sanno bene come fare. Nel confronto con loro è emersa la stessa “tecnica” del premio… niente neppure lì! Dicono che un passo alla volta arriverà e anche loro hanno iniziato ad invitarlo ad andare in bagno quando deve fare la cacca.

Insommma non sappiamo più cosa inventarci e a brevissimo (entro fine mese) arriverà anche il fratellino quindi temiamo che poi forzare la mano ulterirmente non sia il caso.

Risponde il dott.Bondioli:

Cara  mamma,
devo  dire sono rimasto favorevolmente colpito dalla  vostra sensibilità e pazienza  nell’affrontare il problema  del vostro  bambino. Mi permetto  solo di  fare qualche  considerazione  “da pediatra” condividendo  molto spesso  queste  difficoltà con i miei pazienti.

Ogni bimbo reagisce ai tentativi di introdurre l’abitudine all’uso del vasino con ritmi e modalità personali, come accade per molti altri comportamenti, compreso lo svezzamento.

Le vere competenze e capacità emergeranno  spontaneamente, se si sente in un ambiente famigliare accogliente e sensibile come il vostro! Quindi  fiducia al piccolo, tenendo in mente che il compito di un genitore (compito difficile ed emotivamente coinvolgente) non é solo quello di  addestrare i figli (all’educazione sfinterica come ad altri comportamenti), ma anche quello di cercare di riconoscere quando i figli sono pronti per affrontare una tappa successiva del loro sviluppo.

Raccomanderei quindi ancora pazienza e soprattutto di concentrare l’attenzione sul gioco, sull approfondimento della conoscenza del linguaggio, sulla possibilità di entrare in confidenza con il proprio corpo, piuttosto che non sul controllo delle feci, anche  perchè a 3 anni sono sicuro  che nulla possa far ipotizzare la presenza di patologie di alcuna natura a questo riguardo.

Un ambiente ansioso, che richiede un livello di autonomia non ancora raggiunto dal bambino, a volte  rischia  di  rallentare lo sviluppo, anzichè favorirlo, perché carica inconsapevolmente il bambino di troppe aspettative o di aspettative troppo grandi.

Concluderei, quindi, suggerendole di valorizzare  gli aspetti creativi che il suo bimbo sicuramente dimostra di avere, senza stigmatizzare come fosse negativo un comportamento che sembra non accettabile più per un bisogno della scuola che non per un bisogno attuale del nostro bambino.

Risponde la dottoressa Monica Galassini psicologa:

Carissima mamma,

sicuramente attraverso un analisi dei comportamenti del bambino e di voi genitori sembra proprio che questo problema sia diventato fonte di tensione e ansia un po’ per tutti. Dalle parole del bambino che dice “ho fatto la cacca addosso, sei contenta?” riferito a lei emerge nel bambino una sorta di sfida che ormai sa che per voi è diventato un problema ed è un modo per attirare l’attenzione.

Lui sa che in questo modo otterrà attenzione anche se attraverso un comportamento negativo.Bisognerebbe cercare di modificare i vostri comportamenti che lui si aspetta. Quindi dovreste agire diversamente in conseguenza agli episodi.

Consiglio di dare quindi meno importanza a questi momenti, non sgridandolo, non promettendogli premi e ignorandolo quando dice frasi come quella già citata ”ho fatto la cacca addosso, sei contenta?”.

Parallelamente utilizzerei una sorta di condizionamento ovvero cercherei di rendere piacevole e confortevole la stanza del bagno mettendo magari un bel tappeto colorato con sopra dei giochi che al bambino piacciono molto e magari qualcuno nuovo che diventeranno i giochi di quella stanza e proporre al piccolo alcuni momenti di gioco insieme in quel contesto senza però insistere sulla cacca (quindi non dire “ti scappa?”…).

Sarebbe importante capire i momenti in cui di solito ha lo stimolo e fa la cacca e portarlo a giocare lì in quei momenti. Quindi lui associerà i giochi e il divertimento con il bagno. Metterei un bel vasino colorato nel bagno, ben visibile ma senza dargli troppa attenzione. E vedere come va se quando gli scappa la cacca la farà sul water, visto che comunque lui sente lo stimolo e sa quando gli scappa.

Il rinforzo positivo, ovvero il premio che veniva promesso deve essere dato immediatamente dopo che il comportamento (fare la cacca nel water o vasino se succede) viene messo in atto, quindi quando fa la cacca i genitori dovrebbero dare il premio oppure anche un applauso, un “bravo”.

Quando si fa la cacca nelle mutande si potrebbe provare con il non cambiarlo subito, senza sgridarlo e lasciarlo con le mutandine sporche per un po di tempo sempre tutto con tranquillità e solo dopo un po cambiarlo.

Anchela frase “sto facendo la cacca in piedi, nelle mutande” è una provocazione; bisognerebbe ignorarlo e quindi come detto senza cambiarlo per un po’.

Questo è anche stato un periodo di cambiamenti, togliere il pannolino, andare alla scuola materna e la notizia dell’arrivo della sorellina, vi suggerisco di trascorrere sempre momenti piacevoli con il bambino dedicandogli momenti esclusivi senza tensione per via di questo problema della cacca e di lodarlo per tutte le cose che fa bene, quando si comporta bene.

Sarebbe utile vivere serenamente questo momento e dare attenzione, molta attenzione al bambino gratuitamente quindi senza che sia lui a richiederla magari con comportamenti negativi.

Prodotti utili da utilizzare per lo spannolinamento:

Mutandine Bright Bots

Mutande training spannolinamento cotone

Le mutandine per lo spannolinamento sono fatte di morbido cotone e poliestere con uno strato resistente all’acqua e sono utili per l’apprendimento dell’uso del vasino, riducendo al minimo gli incidenti. Per acquistarle: http://amzn.to/2qY3icC

BAMBINO MIO Kit di addestramento al vasino

kit addestramento uso del vasino

Studiato per facilitare la fase di passaggio al vasino include tutto il necessario compreso anche scheda premio e stikers.Acquistalo qui: http://amzn.to/2r4fcOz

 

LIBRO Posso guardare nel tuo pannolino?

posso guardare nel tuo pannolino

Questo libro illustrato aiuterà il vostro bambino in modo simpatico ed ironico a far proprio il concetto dell’abbandono del rassicurante pannolino per un più divertente vasino! Per acquistarlo: http://amzn.to/2r5ROkq

LIBRO Il vasino del pirata

il vasino del pirata togliere pannolino con successo

Esclusivo! Anche i pirati usano il vasino! Come tutti i bambini della sua età, il pirata Tommy è pronto ad abbandonare il pannolino: certo, non sarà facile, ma sa benissimo che solo così potrà diventare un bambino grande! Per acquistarlo: http://amzn.to/2qXKDxOLIBRO Il vasino del pirata

61 Commenti

  1. Buonasera
    ho un bambino (secondogenito) di due anni e mezzo.
    Dal momento che a Gennaio entrerà alla scuola materna come anticipatario quest’estate ho avuto la brlllante idea di provare a togliergli il pannolino complice la bella stagione, un’estate al mare (fortunati noi!) e anche il bambino bello sveglio che tratteneva gia la pipi tutta la notte.
    All’inizio la faceva ogni due secondi e poi man mano nel giro di una settimana o due aveva gia imparato a trattenerla per 2 o 3 ore.
    MAI E POI MAI avrei pensato che dopo 5 mesi fossimo ancora l punto di partenza. Il piccolo non ne vuole sapere di avvisarci quando gli scappa e quando gli si chiede ” ti scappa” dice sempre NO e poi la fa addosso. Se non lo sediamo noi si bagna sempre. A volte non vuole sedersi e si ribella. cerchiamo di lasciar stare ma adesso che sta arrivando il freddo il pensiero di continuare a pulire la pipi anche sui tappeti e in giro comincia a pesarmi. Ho sempre pensato che prima o poi avrebbe chiamato ma comincio a perdere le speranze e talvolta anche la pazienza. Confido in un vostro gentilissimo riscontro
    Saluti
    laura

    • La risposta della dott.ssa Galassini:
      Carissima mamma,

      non devi perdere la pazienza e la speranza perchè ogni bambino è diverso e ha tempi diversi e forse il tuo non era ancora del tutto pronto a livello fisico ed emotivo nel momento in cui avete tolto il pannolino.

      Lui adesso percepisce tensione, il problema della pipì è diventato motivo di attenzione e frustrazione per tutti e anche per lui diventa più difficile.

      Cercate ora di vivere questo momento con maggiore serenintà e in modo molto più tranquillo in modo tale che diventi più piacevole.

      In bagno create un angolino con dei giochi per fargli piacere di più quell’ambiente e andateci alcune volte al giorno solo per giocare, non per fare la pipì.

      Cercate di non chiedergli troppo se gli ” scappa ” ma cercate di proporgli qualcosa di alternativo e più motivante per lui: per esempio dopo un pò che non ha fatto la pipì proponetegli di andare a giocare in bagno insieme e vediamo se dice che ” deve farla “oppure proponetegli di sedersi sul “vasino” per leggere un bel libro senza insistere di ” fare la pipì” ma distraendolo nella lettura.

      Non fatelo rimanere sul vasino più di 5 minuti, dopodiché dategli tanti abbracci e coccole anche se non ha fatto niente: infondo ci ha provato! E’ molto normale che due secondi dopo si sporchino: non è una sfida, è solo che i segnali sono arrivati, ma sono stati “capiti” in ritardo.

      Rendete tutto “giocoso” e “divertente”! Sarebbe carino anche proporgli un vasino nuovo dicendo che è speciale, colorato, attaccate insieme degli stickers di qualche personaggio che gli piace, diventa un’attività divertente da fare insieme!

      Cercate di non umiliare il vostro bambino se si bagna e non arrabbiatevi troppo.

      Cercate di vestirlo con un abbigliamento comodo e facile da rimettere in modo tale che per lui sia più facile.

      Quando fa la pipì gratificatelo molto, dicendo per esempio ” bravissimo” ” campione” “batti 5″….per fargli anche capire che è in grado di farla!

      Vivete con tranquillità questa fase, senza agitazioni e senza trasmettere sensi di colpa!

      • Io come devo fare fa due anni ad Agosti e la pipi la vule fare all inpiedi e lo dice mentre la sta facendo e poi dopo fatta ci gioca pensando che fosse acqua . Io ammetto di averla sgridata dicendo che non si gioca con la pipi perché puzza la lei non ascolta come devo fare. Devo lasciare stare e presto.

      • Salve dottoressa volevo chiedervi una cosa e se mi potrebbe aiutare premetto che questa cosa mi far star male… Ho un bimbo di 2e6mesi,e molto autonomo fa la pipì da solo nel water e un po di tempo indietro faceva anche la cacca,per motivi di lavoro ci siamo trasferiti abbiam una casa abbastanza grande,la cameretta con tutti i suoi giochi nn tralasciando niente di ciò che aveva nella sua casetta tranne che gli affetti come i nonni gli zii ecc. . Dal momento che siamo arrivati in questa casa Gioele non fa altro che farsi la cacca addosso e dopo si nasconde per paura che io gli dico qualcosa … In primis cercavo assecondarlo di parlar con lui di aiutarlo in tutti i modi,adesso mi dispero mi vien da piangere… Si fa la cacca addosso mi fa i dispetti gli dico che nn si fa e lui mi fa la linguaccia lo metto in punizione al muro eblui sta tranquillamente e io soffro. Gli tolgo i giochi e allora un po sembra dispiaciuto mi chiede scusa e si ricomincia oggi x ben due volte cacca addosso mi hanno detto di nn toglierla subito ma senza risultato… Amo sto figlio di un amore unico forse morboso ma e l amore della vita mia e un miracolo del cielo averlo cn me e o non sono troppo severa o brava o non so più che pensare penso che sia la mancanza di giù non lo so
        … Aiuto per favore… Aspetto una sua risposta . Cordiali saluti giusy

  2. ho una bambina di 8 anni , affetta da O.Imperfetta tipo I, da circa 2 mesi la bambina ha sempre lo stimolo a fare la cacca, tutte le volte che va in bagno a fare pipì si sforza talmente tanto che si contraggono tutti i muscolo. qualche volta la fa le altre si sforza solamente cosa puo essere questione di testa o altro
    grazie

    • Buongiorno, la dott.ssa Galassini consiglia una visita dal pediatra per escludere eventuali motivazioni fisiche del problema. Rimane comunque disponibile via mail nel caso voglia avere ulteriori informazioni galassinimonica@gmail.com.

  3. Salve, sono la mamma di Luca, secondogenito, due anni e mezzo a Dicembre. Sotto consiglio delle educatrici del nido, ad Agosto, ho tolto il panno al bambino. Dopo alterne vicende verso la fine del mese tutto é andato bene. Il pannolino non veniva più messo né per il riposino né per la notte. Dopo qualche settimana dal rientro al nido, ha cominciato a fare la pipì sporadicamente di notte, mentre di giorno nn avvisava più, tanto che al nido gli rimettevano il panno all’ora del pasto e del riposino.la cosa é andata normalizzandosi fino a qualche giorno fa. Nuovamente Luca ha ripreso a fare la pipì di notte: ho pensato al calo (anche se non eccessivo) delle temperature e ho messo un pigiamino più pesante visto che si scopre di notte, ho aggiunto qualche coperta ma…niente. Il fenomeno é diventato quotidiano. La cosa curiosa é che lui, sebbene bagnato, non si svegli è io non sempre me ne accorgo Cosi passala notte bagnato. Inoltre da un paio di giorni, non avvisa più per la pipì, in più se lo portiamo per farla si oppone per poi farla addosso dopo qualche minuto. Confesso che la pazienza vacilla, e che mi é capitato di sgridarlo. Che posso are? Torno al panno di notte per fargli passare la notte all’asciutto? Quali suggerimenti avete? Chi ringrazio in anticipo.

    • Ciao io sono tornata al pannolino di notte, dopo 6 mesi che glielo avevo tolto completamente sia di giorno che di notte. In pratica ha ricominciato con l’ingresso alla scuola materna e purtroppo passato un anno siamo ancora con. Mio figlio beve molto e fa molta pipì e spesso il pannolino non basta…l’unica altra soluzione è prendersi l’impegno di alzarsi di notte per fargliela fare…altri consigli che mi aveva dato l’urologo è di non dargli roba salata da mangiare a cena e di evitare di dargli da bere dopo cena. Cosa che puntualmente noi non riusciamo a fare 🙁

  4. Sono una mamma di un bambino di 5 anni super attivo mentre sta giocando ho fa qualsiasi cosa non vuole lasciare il gioco o altro per andare a fare la pipi’ e la cacca e naturalmente se la fa a dosso.Ho chiesto alle maestre se aveva avuto qualche problema con dei compagni di asilo e si sia bloccato per la paura che gli portassero via i giochi e le maestre hanno detto che non ha avuto problemi con nessuno.Non so cosa fare e come aiutarlo se mi potete dare una mano. Saluti Catia Gregorutti

    • capita spesso che i bambini presi dai giochi o da qualche attività specifica
      non si prendano il tempo per fare la cacca o la pipì. Sarebbe rilevante sapere
      se questo comportamento del tuo bambino è presente da sempre oppure da poco
      tempo. Cercate, a casa ,di creare uno spazio di gioco anche in bagno in modo
      tale che sia più vicino e possa così continuare a giocare. Visto che il tuo
      bambino adora giocare e mi sembra molto attivo potreste creare il cartellone “
      dei punti ”…..bisogna prendere un semplice foglio A4 e dividerlo a piccoli
      riquadri e comprare degli stickers ( del suo personaggio preferito). Dopo
      alcuni spazi si può disegnare una medaglia e così dopo altri spazi per poi
      disegnare nell’ultimo riquadro una coppa. Attaccate il foglio- cartellone in
      bagno ad un’altezza a cui lui possa arrivarci e vederlo. Si spiega al bambino
      che ogni volta che fa la cacca o la pipì in bagno potrà attaccare uno stickers.
      Usiamo sempre dei termini in positivo. Quando arriva alle caselle con disegnata
      la medaglia riceverà un piccolo premio mentre quando arriva alla coppa riceverà
      un premio un po’ più grande che può essere o un gioco o qualcosa da fare di
      bello e divertente. A tutto questo è importante associare rinforzi positivi
      quali “ grande , campione…sei un mito!!!!!!!!!!!! “.Volevo aggiungere che se il
      comportamento di farsi la cacca e la pipì addosso è recente e prima non lo
      faceva potrebbe anche essere un modo per esprimere il disagio per qualcosa o la
      conseguenza di qualche cambiamento significativo o una richiesta di attenzione.
      un caro saluto dott. Monica Galassini

  5. SALVE IO HO DEI PROBLEMI CON ENTRAMBI I MIEI FIGLI.UNO DI 11 ANNI CHE FA ANCORA LA PIPI A LETTO OGNI GIORNO O QUASI.NE ABBIAMO GIA PARLATO MA LUI DICE CHE NN SE NE ACCORGE.O TOLTO TUTTI I PELUCHE CHE LUI AVEVA IN CAMERA PENSANDO CHE POTEVA MAGARI AVERE PAURA LE NOTTE.O ELIMINATO LE BIBITE LA SERA.LO FACCIO RIPOSARE MOLTO IL POMERIGGIO PENSANDO CHE MAGARI LA NOTTE LUI ABBIA IL SONNO TROPPO PROFONDO E NN RIESCE A SVEGLIARSI.MA NN CE VERSO.UANTO RIGUADA L’ALTRO BAMBINO ..LUI A APENA COMPIUTO 4 ANNI.MAI AVUTO PROBLEMI PER LA PIPI E LA CACA.SIA DI GIORNO CHE DI NOTTE MA ULTIMAMENTE..PRATICAMENTE UN MESE FA LA CACA E LA PIPI CONTINUAMENTE A DOSSO.E LA PIPI A LETTO LA NOTTE.TRATIENNE CONTINUAMENTE SENSA NEMENO PIU ANDARE AL BAGNO.QUANDO INVECE AL ASILO C VA VOLENTIERE.IL PROBLEMA PUO ESSERE A CASA?VI PREGO DATEMI CONSIGLI…LAVO OGNI GIORNO CONTINUAMENTE LE LENZUOLE DI OGNI LETTO ANCHE QUELLI MATRIMONIALI VISTO CHE DOPO AVER FATTO LA PIPI ENTRAMBI I BAMBINI VENGONO NEL LETTO DEI GENITORI E ANCHE LI LA NOTTE BAGNANO TUTTO.GRAZIE DI CUORE.

    • Buongiorno la invito a leggere per quanto riguarda la pipì a letto il nuovo articolo della dott.ssa Galassini. Le ricordo che quando il problema continua dopo i 7/8 anni è possibile intervenire con terapia, ha già parlato con il suo pediatra di questi problemi? Ha fatto una visita con l’urologo? L’articolo: http://www.modenabimbi.it/?p=14509

  6. salve, sono la mamma di un bambino di 5 anni, e sono disperata perchè ogni anno dal periodo di dicembre in poi mio figlio inizia a farsi la cacca addosso anche più volte al giorno. a scuola si rifiuta di usare il bagno perchè tutti i compagnetti lo guardano e si vergogna ma a casa non riesco a capire perchè lo fa, se è per pigrizia o semplicemente non si accorge perchè le feci sono morbide!! Che faccio???

    • Carissima, mi sembra di aver capito che il tuo bimbo fa dei periodi in cui fa la cacca nel water…e dal mese di dicembre , periodicamente lui inizia a farsela addosso? Lui sicuramente in base a quello che mi hai detto si accorge dello stimolo…anche l’anno scorso aveva iniziato in dicembre e poi è tornato a farla nel water? In ogni modo voi cercate di vivere serenamente tutto questo. Gratificatelo quando la fa nel water e cercate di rendere il momento giocoso magari andando a giocare in bagno. Visto che è abbastanza grande e sente che gli scappa vi consiglio di usare il metodo dei punti creando un cartellone dove ogni giorno può attaccare uno stickers se fa la cacca correttamente….E dopo ci sarà un premio! Infine….a scuola potrebbe avere un po’ di vergogna ma a casa l’importante è capire se è un modo per attirare l attenzione. Monica Galassini

  7. salve sono una mamma di 3 bimbi ma il problema è del mio ultimo bombo che ha 3 anni sono molto scoraggiata non sò più cosa fare la scorsa estate gli ho levato il pannolino ed andato bene anche se la cacca non me lo diceva però me lo faceva capire, dopo quando è iniziata la scuola non c’è un giorno che il bimbo non si fà addosso a volte la pipi a volte la cacca infatti ha sempre il cambio nello zaino anche e da premettere che è un bimbo è molto timido infatti ho pensato che magari si vergognava a dirlo alle maestre ma il dubbio è che lo fà anche a casa non è sempre che mi dice devo fare la pipì sopratutto la cacca non si vuole sedere nel water lui la trattiene infatti se la fà addosso,quando lo vado a prendere a scuola e la maestra mi dice che si è fatto addosso io lo punisco non comprandogli niente anche una semplice caramella oppure lo rimprovero anche pesantemente a dirgli non ti voglio più a volte faccio finta di niente e lo fà lo stesso voglio un consiglio da voi aiutatemi.grazie

    • Cara mamma, l’entrata alla scuola materna è stato un cambiamento e spesso i bambini reagiscono con delle regressioni e il tornare a fare la pipì e cacca e addosso è frequente poi sicuramente hanno inciso i comportamenti seguenti che hanno rinforzato sempre più questo comportamento del bambino….. ti consiglio di non usare termini cosi forti “come non ti voglio più “, anche per il bambino non è sicuramente piacevole farsela addosso e vive anche lui la tua frustrazione quindi non incentivarla ancora di più. E anche punendolo forse non si ottiene nulla in questo modo. Questo passaggio richiede serenità e positività.

      Cerca di gratificarlo per ogni suo tentativo, gratificalo in generale in modo positivo, promuovi la sua autostima e prova a dare meno attenzione a a viverlo meno come un problema, i bambini lo percepiscono e può essere anche una richiesta di attenzione. Succede spesso che i bambini attirino l’attenzione attraverso modalità negative perché si tende a dare più attenzione a queste rispetto a quelle positive. monica galassini psicologa psicoterapeuta

  8. salve mia figlia ha 26 mesi e da 10 giorni abbiamo iniziato lo spannolinamento con la pipì diciamo va abbastanza bene la trattiene anche x 3 ore e la fa in bagno di notte nn si fa addosso ma la cacca la fa puntualmente nelle mutandine anche fino a 5 volte al giorno io mi accorgo quando ha lo stimolo ma nn ce verso di sederla grida e poco dopo se la fa addosso e alla mia domanda “dove si fa la cacca” lei risponde “nella mutandina” nonostante le abbia spiegato

  9. Salve, sono la mamma di Filippo di tre anni compiuti da poco. La scorsa estate, mentre eravamo in vacanza al mare, ho provato a togliergli il pannolino….senza buoni risultati….pensando fosse troppo presto, abbiamo lasciato il piccolo tranquillo…ora abbiamo provato a legarlo dinuovo, risultato: Filippo sente lo stimolo ma non sempre avvisa…. quando riesce a farlo l’abbiamo festeggiato, premiato, fotografato…… oggi è stato deludente…gli ho promesso un lecca lecca dopo cena se avesse mantenuto le mutandine pulite per l’intera giornata….lui bravissimo!!! Ha avvisato sia me, che la nonna ….6 volte in tutto, sia per la pipì che per la caccia….poi siamo usciti e anche quando eravamo fuori mi ha chiesto di andare in bagno…bravissimo…dopo la cena è stato premiato col suo lecca lecca….come finisce il dolcetto si fa la pipì addosso…..noooooooo……che pensare?? Che fare???:-(

  10. Naturalmente alla sesta riga volevo scrivere “LEVARLO” non “legarlo!!!!!….”…..;-)

    • cara mamma, il rinforzo positivo ha avuto il suo effetto…brava!!!!da quello che scrivi si evince che Filippo è in grado di sentire lo stimolo, di controllarsi e di fare la pipì e la cacca nel water o vasino…questo è molto importante. non demoralizzarti ma continua serenamente senza vedere questo come un problema perchè non lo è e non lo deve diventare.

      ti consiglio di utilizzare un cartellone suddiviso in piccole caselle ( totale circa 20); spieghi a Filippo che deve avvertire e non sporcare le mutande e che se farà questo ogni giorno riceverà uno stickers (scegli magari quello del suo personaggio preferito). Ogni quattro o cinque caselle disegna una medaglia, quando arriva in questa riceverà un piccolo premio, quando il cartellone sarà completato riceverà un premio più grande che deciderete in anticipo insieme.

      dovete farlo in modo sistematico e usate anche la gratificazione verbale dicendo “bravo!” “campione”!

      ciao monica

  11. Ciao a tutte.
    Il mio bambino di 3 anni non ha più il pannolino diurno da quasi un anno, con risultati alti e bassi (premettendo che non ho nessun problema con la cacca che ha sempre riconosciuto, anche col pannolino!!). Abbiamo cominciato la scorsa estate durante le mie ferie, togliendolo di giorno e di notte con ottimi (o quasi) risultati. Ritornando a lavoro ho rimesso il pannolino di notte, ascoltando il suggerimento della pediatra, per non alzarmi le 2-3 volte durante la notte.
    Purtroppo, tra l’altro, lavorando a tempo pieno, il mio bambino si divide tra le 2 nonne e la ludoteca, con il risultato di 4 (incluso il mio) differenti modi di approcciare il problema della pipì diurna. Il risultato? Pipì addosso dalle nonne che lo stressano sempre con “devi fare pipì?”; pipì addosso qualche volta alla ludoteca quando l’ora della pipì non coincide con il suo stimolo; pipì addosso con me che tento di ignorarlo (perchè vorrei risparmiarmi qualche lavaggio di mutandine e vestiti) aspettando che venga a dirmi lui quando andare in bagno, ma che la fa regolarmente addosso mentre gioca o guarda i cartoni. Solo se siamo fuori casa, a passeggio o a cena fuori, o in vacanza mi avvisa quando deve fare pipì.
    Il problema è raddoppiato da poco che ho deciso di rimuovere il pannolino anche di notte, nonostante fosse zuppo. Se non mi alzo dopo 1 ora e mezza da quando si addormenta lo trovo bagnatissimo e se non cadenzo la sveglia ogni 2 ore, si bagna sempre. Ho provato anche ad ignorarlo dopo la prima sveglia, piuttosto dorme fradicio anzichè svegliarsi per chiamarmi!
    Sono disperata, stanca e sull’orlo di uno stress non indifferente. Che fare? Non voglio tornare indietro al pannolino notturno, anche se la carenza di sonno me lo sta chiedendo!
    Grazie mille!

  12. Buonasera ho tolto il pannolino a mia figlia che fa tre anni a fine settembre da due mesi su consiglio del pediatra, all’inizio ho fatto un errore il primo mese se andavamo in locali o da dottori le mettevo il pannolino, ora se siamo a casa l’80% delle volte la pipi la fa nel vasetto anche se no sempre toglie le mutandine l, il 20% dove capita se stiamo fuori la trattiene ma se glielo dico la fa. Ora sono preoccupata xche all’inizio ci andava sola sul vasetto ora glielo devo dire, e non vuole andarci, o paura sia colpa mia…le ripeto spesso mi raccomando se ti scappa falla nel vasetto, o se ti impari a dirmelo mamma ti compra un gioco, in più se la mettiamo noi sul vasetto, lei la fa, e dice la sto facendo come fosse sorpresa, noi le facciamo i complimenti e le battiamo le mani, ma la mia paura e’ “non è che non sente lo stimolo…..però ieri in piscina due volte e’ scesa dal lettino per farla, in piedi allargando le gambine. Ho bisogno di capire cosa sbaglio, non sono una mamma ansiosa ma a settembre comincia l’asilo io lavoro e ho paura che se non è autonoma non la prendano, grazie mille

  13. Buonasera sono nei “guai” il mio bimbo ha 30 mesi fra 15 giorni andrà alla materna ,da circa 2 mesi sto cercando di toglierli il pannetto,un’impresa lui nn la fà proprio posso tenerlo senza pannetto anche dal risveglio fino al primo pomeriggio per il riposino mi chiede di fare pipì ma non la fà!!ho provato a sederlo sul vasino di giocarci nel frattempo ,con costruzioni animaletti e tante altre cose ma lui niente…sarà capitato in questi 2 mesi di farsela addosso lui mi chiama e mi dice mamma l’ho fatta addosso..non sö più cosa fare,mi dicono che forse nn é pronto,ma lui lo stimolo lo conosce Sto arrivando! Quando deve farla ma il problema e che nn vuole farla ..

  14. Buongiorno a tutte
    Fra 16 giorni inizierà la scuola materna ,e lui non e ancora in grado ne di dire voglio fare la cacca e se quando mi accorgo che la sta per fare e lo voglio portare in bagno lui si oppone non so più cosa fare le ho provate di tutto ma niente da fare continua a farla nelle mutandine all’i piedi sono disperata mi potreste dare un consiglio,grazie anticipatamente……..

  15. mio figlio di 3 anni e mezzo con la cacca non ce la fa continua a farla addosso lo dice quando è giaà nelle mutande cosa devo fare?

  16. Risponde la dott.ssa Galassini agli ultimi commenti:
    Un bambino di tre anni di solito ha già il controllo dei muscoli dello sfintere, ma potrebbe non mostrare mai interesse per “farla da solo”, a meno che non gli venga fornito il giusto tipo di guida , opportunità di imparare e incoraggiamento. Insegnare è compito dei genitori.
    Il miglior approccio è quello moderato, dovete incoraggiare il vostro bambino e non mettergli pressione come spesso accade. Loro lo sentono!
    Dovete osservare quando il vostro bambino è pronto per questo passo…se lo fate attentamente vi accorgerete di quando diventa consapevole di “quella” sensazione. Pensate a quando sta in piedi e sembra concentrarsi e poi continua come niente fosse oppure quando si ferma nel mezzo di ciò che sta facendo oppure quando fa la cacca e si mette dietro il divano……
    Quando vi accorgete che la sua consapevolezza si sta sviluppando migliorate il suo vocabolario. Per esempio se indica il pannolino dite” sei bagnato.vuoi che ti cambi?”. Tutte le volte che gli cambiate il pannolino ditegli immediatamente “ oh ma è davvero bagnato….”oppure se fa la cacca fategli vedere che la mandate giù dallo scarico così il bambino vede dove va a finire. Spiegate sempre che il bagno è il luogo dove si fanno la pipì e la popò.
    Il passaggio al vasino o water con riduttore deve essere divertente, non stressante!
    I momenti migliori per provare a fargli fare la pipì, le prime volte, sono la mattina appena sveglio, dopo che ha bevuto oppure per la cacca al “suo” orario se è molto routinario ….giocate, rilassatevi, leggete un libro,distraendosi lui si rilassa ed è più probabile che faccia quel che deve fare, al contrario se vi limitate a rimanere li e ad aspettare potrebbe prenderla come una richiesta.
    Il tempo seduto non deve essere troppo altrimenti diventa davvero stressante, se riesce a “farla” rinforzatelo, gratificatelo, battete le mani….esultate…rendete tutto divertente!!!!! Se però non la “fa” lo sollevate dalla tazza senza dire nulla e cercate di non arrabbiarvi e di non assumere un’aria contrariata!
    Rispondendo a Roberta…prova a vivere tutto più serenamente, lei sicuramente sente lo stimolo non ti preoccupare ma tu non insistere, non chiederle così spesso se deve fare la pipì e di farla nel vasino.
    Per Maria: prova a seguire i miei suggerimenti e a leggere le risposte alle altre mamme, ti saranno utili. In questi giorni prima dell’inizio della scuola materna se sai che lui ha un orario fisso in cui fa la cacca andate in bagno a giocare poi pian piano lo fai sedere come se fosse tutto un gioco e continuate a giocare….lui ha bisogno di tranquillità! Vedrai che riuscirà a fare la cacca. Dagli tempo e fiducia!
    Anche tu Ave prova a fare la stessa cosa e visto che ha già tre anni e mezzo protesti applicare il metodo dei “punti” con gli stickers ogni giorno che fa la cacca nel vasino con un premio! Tutto è spiegato nel dettaglio in una delle mie risposte precedenti!
    Care mamme se volete scrivetemi nella mia casella di posta: galassinimonica@libero.it così vi risponderò più nel dettaglio.

  17. salve sono una mamma di un bimbo di tre anni sono 15 giorni a questa parte e il bambino si fa sia la pipi sotto che a letto la sera e questo succede da quando ho ripreso a lavorare mi sapete dare un consglio per favore grazie

  18. BuoN giorno, ho un bambino di 4 anni e mezzo, si chiama Francesco e un bambino molto sveglio e molto sensibile, gli abbiamo tolto il pannolino verso i 3 anni e stato molto facile visto che lui non ha impiegato molto a imparare a fare cacca e pipi nel vater, anche la sera ha imparato subito a non farla più nel letto. A settembre del anno scorso a cominciato il 1 anno di asilo, li piaceva tantissimo e non vedeva l ora di andarci tutti giorni, e diceva che gli piaceva tanto la maestra. Arrivati il natale e capodanno e stato a casa , in quella occasione abbiamo comprato un cagnolino che a lui e piaciuto tanto, poco dopo e rientrato a scuola e c’era una maestra nuova caratterialmente molto diversa dalla maestra che aveva prima, molto rigida , la maestra di prima era molto dolce , da questo momento in poi e cominciato il nostro incubo. Il bambino a cominciato a farsi cacca e pipi addosso, diceva che voleva la sua maestra di prima oppure una maestra che urlasse, poi successivamente non ha più voluto andare al asilo e al mattino aveva degli attacchi isterici per non entrare in classe diceva anche di non voler farsi più vedere da questa maestra, se capitava qualche mattina che la maestra arrivava tardi allora lui entrava c

  19. Scussi sono sempre la mamma di francesco mi e partito il messaggio sensa finire. Li stavo dicendo che se capitava qualche mattina che la maestra arrivava tarde lui entrava contento, a volte chiedeva se cera la maestra e se non c’era era contento, se c’era non voleva entrare, sta historia e andata avanti x 4 mesi , nel frattempo li abbiamo fatto visite, ecografie alla pancia per capire il perché si faceva cacca e pipi e anche la notte si faceva la pipi nel letto, era anche diventato un po triste. Abbiamo anche convocato delle runioni con la president , abbiamo sedute di sicomotricita ( e ci hanno detto che il bambino non aveva problemi di questo tipo) dopo le reunioni con la president la maestra a cominciato a cambiare atteggiamento e essere un po’ morbida e subito il bambino a cominciato a essere più contento , li era tornata la voglia di andare al asilo e poi finalmente non si era più fatto ne cacca ne pipi. Arrivato l state questo problema era del tutto scomparso. Ricominciato l asilo questo anno il problema ricomincia, di nuovo cacca e pipi addosso e dice che la maestra non gli piace, noi siamo disperati non sappiamo come risolvere la situazione, io adesso sono in cinta al termine e sono terrorizzata , aspetto la vostra risposta, scussate il mio italiano non so ancora scriverlo bene. Grazie !!!!

  20. Salve a tutti. Mio figlio ha tre anni e più di un mese che ho tolto il pannolino lo metto solo di notte ma non ci sono cambiamenti fa la pipi e cacca addosso. Lui sa dire pipi o cacca ma non li pronuncia quando deve.Io so che deve evacuare perchè lui in quel momento si agita si gira intorno guardando per terra se ha sporcato suda..insomma la vive come un dramma sembra che abbia paura di sporcare in quel momento io lo metto sul water me è peggio perché indurisce le gambe e non si vuole sedere io insisto e cerco di tranquillizzarlo lo accarezzo ci gioco ma oui scende mi chiedo perché lui ha lo stimolo ma non vuole farla al water. Preferisce farla addosso. E’ iniziato l ‘asilo e non è cambiato nulla. Sn disperara!!

  21. salve, mio figlio compirà 4 anni a giorni e non vuole saperne ne di vasino ne di wc ,invece per la pipì è già a posto da tempo, ma quando deve fare la cacca vuole il pannolino…è quasi un anno che facciamo così…gli abbiamo promesso qualsiasi regalo, a volte sgridato, molte altre non abbiamo insistito e ceduto al pannolino(all’asilo fa solo pipì).oggi è domenica e ieri e oggi gli ho detto che i pannolini sono finiti e nei negozi non ce ne sono più della sua taglia, quindi tra pianti e altro l’ho portato in bagno (tra sali e scendi ci siamo stati circa un ora ma niente).premetto che è stitico, ma gli do giornalmente le bustine per ammorbidire le feci……non so più che fare, anche le maestre mi hanno guardata basite quando ho chiesto consiglio a loro….ditemi come mi devo comportare, se lo devo portare dallo psicologo o se può essere collegabile al ritardo della parole che ha(per la sua età) visto che a breve inizierà con un logopedista e che già frequenta un corso di psicomotricità che dicono che può aiutarlo in questa cosa legata probabilmente alla nascita prematura(a 34 settimane).grazie

  22. Salve, sono la mamma di Alessandro, un bambino di quasi cinque anni (li compirà a febbraio). Il bambino frequenta il terzo anno di scuola dell’infanzia e, seppure a casa vada regolarmente in bagno per fare pipì e cacca (sempre accompagnato), a scuola si rifiuta di andare in bagno e quando non riesce a trattenerla, la fa addosso. Le maestre hanno provato in tutti i modi, ma la cosa sta diventando un problema perchè i compagni lo prendono in giro. Non sappiamo cosa fare perchè negli ultimi tempi il bambino si rifiuta anche di andare a scuola. C’è da dire che Alessandro e figlio unico, molto coccolato dai nonni e dai genitori, anche se per questo problema abbiamo provato ad essere più duri. Le maestre hanno sempre vissuto la situazione come un problema e questo, penso, abbia influito negativamente, trasmettendo ansia a noi e al bambino. Cosa fare?

  23. Buongiorno, sono mamma di un bimbo di quasi 4 anni, da circa un anno abbiamo tolto il pannolino durante il giorno ma ancora oggi il bimbo si rifiuta di fare cacca nel water, la fa solo con le mutandine addosso. Sono riuscita solo un paio di volte in un anno a farlo sedere per provare. Abbiamo tentato ormai di tutto, promesse di premi, le medagliette segnando ogni volta che la faceva fino ad arrivare alla medaglietta d’oro, non nego che a volte abbiamo perso la pazienza, soprattutto quando dopo due minuti che lo portavamo in bagno, se la faceva addosso. Abbiamo anche provato ad ignorarlo, lasciando lo sporco per un po’ e dicendo gli in momenti lontani dal momento della cacca che doveva decidere lui, cercando di tranquillizzarlo. Nulla a funzionato, da poco mi ha detto la maestra che a scuola l’ha fatta una volta, altrimenti la trattiene fino a quando non arriva a casa, per poi farla addosso, tanto che la maestra mi consiglia di lasciarlo sporco… Non so più cosa fare, ho paura che sbagliando io possa creare un problema a mio figlio, sempre che questo problema già non ci sia!

  24. Buonasera…
    Mi chiamo Donatella ho 47 anni e 2 figli, Stefania di 24 e Walter Giovanni di 3
    Mentre nella prima non ho mai avuto nessun problema, con Walter è un vero disastro, oltre a non voler ubbidire quando gli si dice qualcosa, fa la cacca addosso.. non c’è verso, le ho provate davvero tutte e ormai i miei nervi sono al limite. Ho provato con i premi, con le belle frasi, a spiegargli che non va bene, fino a metterlo in punizione non facendogli guardare i cartoni e togliendo il gioco preferito, un paio di volte lo scapaccione è partito ( e notare che non sono una donna violenta, anzi, amo la calma la pace ed il dialogo, la violenza la trovo orrenda) subito dopo me ne sono pentita e mi sono sentita malissimo moralmente. Ma proprio non so come fare, all’asilo l’ho dovuto ritirare proprio e sopratutto per questo suo problema, a fare la pipì ci va da solo, si veste da solo, ma la cacca è un vero e proprio incubo.. Mmi sveglio la mattina terrorizzata dal dover cambiarlo e ricambiarlo anche 4 volte al giorno.. arrivo alla sera, che non vedo l’ora che si addormenti.. per il resto è un bambino vivace, gioca ed è dolcissimo, ma proprio la cacca è il nostro più grosso problema. Potete aiutarmi?
    Grazie

  25. buonasera sono mamma di una bimba di 5anni e da due anni che nel periodo di aprile in poi che si fa la cacca adosso ho fatto gli esami delle feci sono negativi a settembre deve iniziare la scuola elementare e ho paura nn so che fare . aiuto

  26. Salve sono la mamma di una bambina di 6 anni, amaggio 7, non so piu cosa fare continua sempre a farsi la cacca nelle mutande. All’inizio ho pensato che lo faceva perchè era stitica e aveva paura di fare la cacca in quanto era dura, ma poi e diventata una abitudine di tutti i giorni, ho provato a farglielo capire con le buone e anche sgridandola ma niente a fare. Inizio a pensare che ci sia qualche problema. Aiutatemi

  27. Salve. ho una bambina de 3 anni e fra qualche sett avrò un bambino . l estate scorsa ho tolto il pannolino senza problemi. anche dopo un mese gia faceva tutto da sola, la pipi e la cacca .ma da quasi tre mesi che mi sta facendo impazzire , si fa la pipi e la cacca addosso . va al asilo e anche li si fa addosso. mi dicono che gia sta patendo la gelosia . ho gia provato tutte le maniere… fare finta di niente, di parlare tanto , di sgridarla, di metterla in punizione!!! ma niente ha risolto!!! non so piu cosa fare. fra un po arriva l altro bimbo e come faro a gestire tutti due. avrei bisogno di un consiglio. grazie

  28. Gent.ma dott.ssa Galassini,

    le scrivo perchè ho un problema con mio filgio di 4 anni e cioè: l’estate scorsa abbiamo tolto il pannolino ma con molta difficoltà, lui non voleva ma alla fine ci siamo riusciti ma solo per la pipì, mentre abbiamo mantenuto il pannolino per le feci. A settembre siamo stati ricoverati per una gastrite acuta e da lì è sorto il problema: trattiene le feci per giorni accusando mal di pancia, non vuole sedersi sul water o per almeno ci si diede finchè non ha lo stimolo, appena questo arriva lui si alza dicendo ” non ce la posso fare”. Neanche più il pannoloino ci aiuta. Il pediatra mi ha prescritto il lattulosio per ammorbidirle ma il problema persiste e così dopo 5-6 giorni di lamentele per il mal di pancia sono costretta a fare il clistere, il che provoca un’evacuazione immediata contornata dalle urla del piccolo. So che bisogna avere pazienza ma veramente non so più cosa fare, ho paura che ci sia un risvolto psicologico a cui non riesco a dare una soluzione. Confido in un suo consiglio. Grazie

  29. Salve,vorrei un consiglio la mia bimba a febbraio ha compiuto 2 anni e agli inizi di maggio abbiamo iniziato lo spannolinamento,dopo i primi 3 giorni in cui sembrava non imparasse mai(xkè si bagnava spesso) siamo arrivato a 1 settimana che ce l’abbiamo fatta non si fa più pipi addosso……tranne….. la notte purtroppo la notte si bagna(io non ho mai messo il pannolino di notte)è come lei non si accorgesse nemmeno dello stimolo della pipi xkè non si sveglia per farla epure prima di dormire la porto in bagno e ho provato anche a fargliela fare qualche ora più tardi mentre dorme,ma la mattina è cmq bagnata eppure non beve tantissimo.Come devo fare?Grazie mille.

  30. salve con mio figlio, 4 anni ad agosto, abbiamo iniziato tardino a togliere il pannolino complice l’arrivo della sorellina e un po’ di ostruzionismo fatto dalla maestra dell’asilo (luglio scorso lo avevamo iniziato a togliere con non molti risultati allora a settembre iniziato l’asilo dato che lui non diceva niente e continuava a fare cacca e pipì addosso la maestra gli rimetteva il pannolino e a volte mi ha anche buttato le mutande sporche di cacca perché a suo dire irrecuperabili) avevamo accantonato momentaneamente la cosa adottando però pannolini a mutandina così che potesse quando voleva farla nel water o nel vasino da 2/3 mesi abbiamo tolto completamente il pannolino durante il giorno, la notte ancora lo mette ma spesso al mattino è ancora asciutto, per la pipì tutto bene tranne qualche piccolo incidente o alcune giornate storte ma per la cacca non dice niente la fa addosso e continua a fare le sue cose come se nulla fosse, noi sentiamo l’odore e gli diciamo se la fatta lui risponde sempre di no e se chiediamo di controllare si scosta e non vuole, ho provato a lasciargliela li per un pochino dicendogli anche “ma non ti da fastidio” lui tranquillo risponde di no e va avanti come se nulla fosse. Provo a dirgli che la cacca si fa nel gabinetto o nel vasino dove vuole lui glielo ricordo ogni volta anche quando lo porto all’asilo lui mi ripete la lezioncina se gli chiedo cosa deve fare se gli scappa la cacca ma poi non cambia niente la fa addosso e basta
    come posso fare? Grazie

    • Buonasera,
      Sono una mamma disperata perché sua figlia di 3,anni non fa la cacca nel wc.A giugno bene o male le ho tolto il pannolino e con la pipì ha fatto abbastanza in fretta ..invece con la cacca ormai e’ una causa persa.Io sono preoccupata perché al nido e’ l’unica che proprio non la fa dentro il water e l’altro giorno dono andata alla riunione della materna dove giustamente una delle prime cose che ci hanno detto e’ stata che i bimbi devono essere autonomi..cosa che io trovo giusta all’età di 3 anni.Inizialmente,anche con l’inizio dell’asilo non ho mai detto nulla
      .ho fatto finta che il wc parlasse a mia figlia invitandola a fare la cacca e che lui sarebbe stato contento…Behhh ogni tanto l’ha fatta nel wc..ma succede tipo,2/3 volte al mese…io sono preoccupatissimi…ogni tanto si nasconde e se la vedo provvedo a portarla sul water ma la maggior parte delle volte non me ne accorgo.Vi prego aiutatemi perché sono disperata ed ho paura che non potrà andare alla materna per questo motivo…
      Grazie mille!

  31. Ciao, mia figlia tra qualche giorno compirà 9 mesi ed è da circa 1 mese che quando le scappa la cacca piange (perchè un po’ dura). Un giorno si è messa a piangere perchè la cacca le faceva male ed io ho provato a toglierle il pannolino e metterla su gabinetto. Ha subito smesso di piangere e l’ha fatta tranquillamente nel gabinetto. Ora ogni volta che capisco che deve fare la cacca, le tolgo il pannolino e la metto sul water. E’ sbagliato? tutte le mie amiche dicono che sono pazza e che non dovrei farlo. Cosa devo fare?

  32. Salve,
    ho un bambino di 28 mesi ed è da giugno che stiamo tentando di togliere il pannolino, abbiamo raggiunto un ottimo risultato poichè dal mese di agosto abbiamo tolto il pannolino anche la notte e non ha mai fatto pipi, inoltre da qualche settimana ha imparato a chiedere di essere portato in bagno per fare la pipi.
    Il problema rimane per il discorso cacca infatti, fin dall’inizio mio figlio non ha mai avuto il blocco nel fare la cacca senza il pannolino come avviene per alcuni bambini, il problema che lui l’ha sempre fatta nelle mutandine senza nessun problema. Non so che cosa fare perchè ho cercato di fargli capire che è sbagliato farla nelle mutandine ma non voglio sgridarlo troppo per non intimidirlo, ma vedo che a lui va bene questa situazione e non riesco a capire cosa fare per invogliarlo a fare la cacca nel vasino o nel gabinetto. In tutti questi mesi solo 2 volte è accaduto (secondo me per caso) che lui facesse cacca nel gabinetto purtroppo io non ero presente perchè ero a lavorare, ma mio marito mi ha assicurato che gli ha fatto moltissimi complimenti ed anche i nonni e tutta la famiglia si sono complimentati con lui dal momento che si trovava proprio a casa dei nonni in entrambe le occasioni. Diversamente quando siamo a casa anche se rimane 20 minuti seduto sul gabinetto gioca ma non vuole farla possibilmente dopo pochi minuti che è sceso dal gabinetto magari mentre guarda i cartoni fa la cacca addosso. Non so veramente cosa fare perché fra pochi giorni inizierà la scuola e le maestre del nido mi hanno categoricamente detto che se non imparerà gli rimetteranno il pannolino il che mi sembra veramente assurdo oltre che sbagliato dopo tutti i progressi fatti.

  33. Sono mamma di un bambino di 6 anni che non ha mai smesso di fare la pipi a letto . è sempre stato un bimbo precoce (camminare, parlare, disegnare, scrivere) anche per togliere il pannolino di giorno a 2 anni (quando ero in cinta del fratellino). ora la cosa sta diventando pesante per me, l’anno scorso ho parlato con il pediatra e a febbraio abbiamo iniziato segnando con colori che non gli piacciono le pipi a letto e con colori che gli piacciono i giorni asciutti…arrivati a sette giorni senza pipi gli abbiamo detto che se arrivava a 10 gli facevamo un regalone…lui ha chiesto se dopo poteva rifare la pipi, gli abbiamo detto di no e lui ha ripreso la pipi. Vedendo che il fratello piccolo gli faceva pesare l’uso del pannolino in accordo con il pediatra abbiamo iniziato la terapia farmacologica con 0 risultati. ora ha iniziato anche le elementari dovendo cambiare anche città quindi tutti gli amici a per fortuna sembra sia tranquillo. So che sente benissimo lo stimolo di giorno e riesce a trattenerla anche le 6 ore che è a scuola… relativamente al discorso pipi di notte lui è totalmente indifferente, non gli da peso e sembra non gli pesi mettere il pannolino e doversi cambiare la mattina, ma io non ne posso più! il pannolino non basta e quindi lavatrici su lavatrici e vedendolo così grande il tutto mi inizia a pesare!…aiuto!

  34. Salve.. Sono in crisi. Sono mamma di un bimbo di 2 e mezzo, questa estate ho tolto il pannolino ha imparato a dire cacca e pipi e faceva tutto nel gabinetto fino a quando nn è iniziata la scuola materna ha ripreso a fare cacca e pipi addosso nn me lo dice più io sn nel panico nn so se ritirarlo dall asilo oppure rimettere il pannolino vi prego aiutoooo

  35. Salve dottoressa ho un bambino di 30mesi a luglio ho tolto via il pannolino e nel giro di tre giorni lo diceva e la faceva con tranquillità nel vasino questo fino ad ottobre …. A settembre ci sn stati un po di cambiamenti : ha iniziato la scuola materna , io scopro di essere incinta ma fin da subito a letto con minacce d aborto quindi ci siamo trasferiti x un po a casa dei miei genitori … Da ottobre lui nn dice più k deve fare pipì la trattiene e piano piano gli scappa un po nelle mutandine fino a bagnare i pantaloni poi io me ne accorgo e lo porto al bagno e poi svuota tutto ….vorrei capire xk si comporta così cosa è successo e cm mi devo comportare xk questa situazione mi sta logorando ed è una lite continua con il padre! Grazie infinite

  36. Ciao sono mamma di nicole, mia figlia ha 3 anni e 4mesi…il mio ê un problema non facile dato la miA sitiluazione famigliare, mio maRito tre mesi fa l hanno arrestato ed é ai domiciliari…non so se possa essere questa la causa del comportamento di mia figlia…vvi speigo da quando ha iniziato l asilo dopo qualche tempo ha iniziato a farsi cacca e pipi adosso sia a casa di l giorno e notte e sia all asilo…non so piu che fare l ho rimproverata ho cercato d non fargli pesare niente l ho punita e anche premiata quando faceva al water ma niente. … sempre la stessa storia….le maestre non sonno piu che fare…aiutatemi per favore!!!

  37. Buongiorno, sono una mamma di due figli una di 8 anni e l’ultimo di 3 anni e quattro mesi. Il problema è con il piccolo non ne vuole sapere di levare il pannolino piange come un pazzo quando lo tolgo e non ne vuole proprio sapere dice che è suo….. Anche quando bisogna cambiarlo non vuole e bisogna prenderlo di peso per cambiarlo. Preciso che è un po’ indietro con il linguaggio, non so più dove sbattere la testa anche la sorella grande prova a convincerlo in modo giocoso ma niente. Cosa posso fare per convincerlo? Mi devo preoccupare che abbia qualche problema lui? Grazie.

  38. Buonasera vorrei chiedervi un consiglio.il mio bimbo a luglio farà i tre anni e ho provato un mese fa a togliere il pannolino ma senza successo.il mio bimbo parla poco e questo potrebbe essere un problema?quando lo mettevo sul riduttore diceva si nel senso che sveva fatto pipi ma invece no e appena lo facevo scendere la faceva addosso.la cacca altro problema.fa già fatica a farla nel pannolino perché lui non la fa tutti i giorni.volevo sapere riuscirò a togliere il pannolino entro l inizio Dell asilo a settembre?urge consigli grazie

  39. Buon giorno. Sono la mamma di una bambina di 5 anni sana, intelligente, ben inserita nella scuola materna che si rifiuta di fare la cacca nel water!!vorrei precisare che non è un problema di controllo sfinteriale, anzi controlla benissimo sfinteri: pipì si fa nel water (da sola senza alcun problema) ma cacca, se il pannolino non è a disposizione (o si è fuori casa) la si trattiene fino a che non si è arrivati e si si ha avuto il pannolino. Con la costrizione si ottengono urla, strilli, calci, rifiuta di sedersi sul water finchè poi lo stimolo passa e si arriva arriva alla stitichezza ad oltranza. COME DEVO FARE? Che cosa mi consigliate? Grazie per la risposta

  40. Salve, sono la mamma di un bimbo di 3 anni. Il pannolino che la ancora. Il problema e che quando fa la cacca si nasconde. Se lo chiedo mi dice che non la fatta. Quando voglio lavarlo poi comincia a piangere tantissimo. Cosa poso fare. Grazie

  41. Salve ..ho una bimba di 28 mesi circa un mese fa ho tolto il pannetto alla mia Emma ..pei non parla molto anche se autonoma in tutto ma per IP pannolino sono bastati tre giorni di baci sorrisi e applausi per fargli capire che la pipi si faceva al bagno .. Con la cacca ancora ci lavoriamo ..il mio problema ora e questo …un giorno più o meno una decina di GG fa eravamo in pineta e non avendo bagno o vasino gli ho fatto fare pipi per terra non l avessi mai fatto ..ora di nuovo la fa dove capita ..non preoccuparsi minimamente se sia giusto ho sbagliato ..a me a molto demoralizzato questo ..perche pensavo che ce l avessimo fatta e invece magari per un mio errore gli ho scombussolato tutto ..cosa devo fare ora ..?? Avvolte ora la sgridò sapendo di star sbagliando ..ma lei piagniucola un po e poi fa peccio ..a settembre inizia la scuola materna e vorrei che almeno per la pipi fosse autonoma come lo era all inizio ..grazie mille ..

  42. Salve, da 4 giorni ho iniziato lo spannolinamento. Mio figlio ha due anni e 5 mesi la cacca è riuscito a farla in bagno o se la fa addosso lo dice. Per quanto riguarda la pipi è problematico. Praticamente non avvisa mai, sono io che lo porto in bagno e glielo ricordo anche se il tutto è complicato in quanto spesso si ribella nonostante gli creo un ambiente piacevole facendolo giocare o altro. Oltre a non avvisare mai la cosa che mi lascia perplessa è che la fa troppo spesso e inoltre si bagna, anche se poco, in continuazione. È normale? Oltretutto più passano i giorni più diventa intollerabile. Che fare? Stiamo adottando principalmente le buone maniere anche se qualche rimprovero c’è stato. La pazienza si affievolisce giorno dopo giorno. Grazie

  43. salve sono la mamma di una bambina di tre anni,la mia piccola si rifiuta di fare la pipì nel vasino e nel water nonostante ci sia il riduttore,quando riesco a convincerla sta seduta ma non riesce a rilassarsi e si blocca, la cosa che mi preoccupa di più però è il fatto che riesce a trattenerla per molte ore, con il rischio di prendersi nuovamente la cistite. (venutale al primo tentativo di spannolinamento) è una bimba molto sveglia, socievole,parla da sempre benissimo, ma è anche molto insicura, ad esempio ha paura dell’acqua e pure di fare il bagno a mare o piscina! Cosa consigliate di fare? Rimetterle il pannolino e assecondarla quando me lo chiede o provare fino a quando si sblocchi, da premettere che questo è già il terzo tentativo che faccio negli ultimi due mesi. grazie anticipatamente

  44. Buonasera ho un bimbo di due anni e mezzo che non ne vuole sapere né di fare pipì ne popo nel vasino e nel water, la pipì se lo porto io la fa,la popo mi chiede il pannolino ho fatto una prova sapendo l’orario in cui la fa di solito o dopo pranzo o la cena è stato 3 giorni senza farla pur raccontargli che la popo è bella è che è divertente ho messo un colorante nel water così c’è l’acqua blu per dovertirlo ma nulla cosa posso fare non mi dice mai che gli scappa qualcosa me ne accorgo sempre io oltre a essersi già bagnato ci sta non lo vedo disturbato da questa cosa è pigro ho sbaglio io grazie in anticipo

  45. salve …sono una mamma di bellissimo bambino di 3 anni… mezzo…praticamente spesso si fa la popo’ a dosso…il pannolino lo tolto definitivamente questa estate non lo metto neanche la notte….infatti la pipi’ la fa nel water e di raro che gli scappa invece la popo’ la fa addosso e raramente nel water ….l’anno scorso lo mandato all’asilo con il pannolino a mutandina ma quest’anno lo tolto definitivo proprio per abituarsi…ma mandandolo all’asilo con le mutandine la fa adosso e la maestra le grida contro …vorrei un consiglio grazie

  46. Buon giorno Dottoressa
    Io ho una bimba di 2 anni e 4 mesi e da due mesi le ho tolto il pannolino visto che riconosceva lo stimolo della pipì.Dopo circa un mese con la pipì eravamo apposto con la cacca invece è stato un problema…ha cominciato a trattenerla anche fino a 5/6gg e quando finalmente si liberava ovviamente nelle mutande non era mai dura ma normale forse anche perché mangia sempre tanta verdura.Però ora siamo andati dinuovo un pò indietro ogni tanto alla sera se l’ha fa addosso…Mi dice ”mamma pipì” ma oramai è già tutta bagnata…invece per la cacca abitualmente l’ha fa dopo cena e si comporta come se non volesse farla uscire…”mamma bibi culetto guarda un pò” e poi dopo un bel pò piangendo riesce ma nelle mutande..Noi abbiamo provato con giochi libri premi applausi castighi quindi con le buone e la cattive ma niente nessun miglioramento.Non si vuole nemmeno sedere sul vasino così non fa né pipì ne cacca…comincia ad irrigidire le gambe e si va a buttare sul divano a pancia in giù con il culetto in su è solo in quel modo riesce a liberarsi…Perfavore ditemi voi dove sbagliamo e se ci fossero altri rimedi…Grazie mille.

  47. Salve sn una mamma di una bimba di 3 anni appena compiuti. Da giugno cerco di togliere il pannolino ma niente provate tutte. Niente vasino e niente riduttore,solo pannolino. Ora a settembre ha iniziato la materna e cn la maestra avevamo pensato di provarci insieme, risultato terribile ,quindi rimesso il pannolino il problema che ora si è creato e che lei a scuola nn fa più pipi neanche nel pannolino trattiene dalle 8:30 alle 16:30 da diversi giorni. Quandò io vado a prenderla lei inizia a fare pipi nel pannolino. Nn so cosa fare questa situazione mi sta facendo preoccupare, ho paura di ttt questo tempo che lei trattiene. Consigli

Comments are closed.