La logopedista risponde, la domanda del mese! Quando il bambino si ciuccia il dito…

suzione

 

Come fare per togliere l’abitudine di ciucciare il dito? Lo abbiamo chiesto alla nostra logopedista Maria Giovanna Roio!

Buongiorno Dottoressa, mia figlia di 2 anni si ciuccia il dito praticamente dalla nascita, non ha mai voluto il ciuccio.

La settimana scorsa ad una visita l’osteopata ha notato che ha il palato già modificato a causa di questa abitudine e i denti superiori un po’ in fuori.. stiamo iniziando a diminuire l’utilizzo del suo doudou dato che lei si ciuccia il pollice solo in concomitanza del pupazzo…ma toglierlo del tutto mi sembra una crudeltà dato che ho letto che l’oggetto di transizione è molto importante.

In più ad aprile arriverà un fratellino quindi mi ha consigliato di togliere il dito prima che nasca perché poi di solito c’è una regressione causata dalla gelosia…

Lei crede che siamo in tempo per eliminare il dito? E mi suggerisce di eliminare anche il doudou? Il palato e i denti ritorneranno a posto da soli? Grazie mille per i suoi consigli.

Risposta della dottoressa Roio Maria Giovanna:

Buongiorno, purtroppo l’abitudine di succhiare il dito ha ripercussioni negative sullo sviluppo dell’intera bocca.

L’appoggio costante e ripetuto del pollice sull’arco palatale si trasforma in una spinta che modella il palato secondo la forma del dito; di conseguenza il palato tenderà a svilupparsi in altezza e la mascella sarà più prominente rispetto alla mandibola.

Altra caratteristica evidente è la formazione di un morso aperto: le due arcate dentarie non si chiudono correttamente, proprio per lasciare uno spazio destinato all’inserimento del dito.

In questo caso i denti si sporgono in avanti sempre a causa della pressione esercitata dal pollice e dall’intera mano.

Inoltre la postura della lingua all’interno della bocca sarà forzatamente bassa e quindi poco tonica e scarsamente propensa ad elevarsi in alto sul palato.

Alla postura linguale scorretta si possono associare in seguito problemi di deglutizione e di articolazione del linguaggio, per cui alcuni suoni della lingua italiana potrebbero essere distorti o addirittura assenti.

Visti gli innumerevoli effetti sgraditi dovuti alla suzione del dito è buona regola cercare di rimuovere questo vizio entro i 2 anni di vita.

Nel vostro caso specifico consiglio quindi di partire adesso cercando di sostituire il doudou con un altro oggetto altrettanto ambito dalla bambina, possibilmente costituito di un materiale che non assecondi il desiderio di un’introduzione orale proprio per evitare l’instaurarsi di una nuova abitudine viziata.

Se si elimina questo vizio per tempo la bocca potrà ritrovare un proprio equilibrio e riprendere uno sviluppo fisiologico certamente più idoneo. In caso di dubbi non esitate a rivolgervi agli specialisti a voi più vicini, il dentista e il logopedista: insieme vi guideranno nella scelta delle soluzioni migliori specifiche per ogni caso, consci del fatto che ogni bocca è diversa dalle altre.

Se avete un dubbio da chiarire e volete fare anche voi una domanda alla nostra logopedista scrivete a info@modenabimbi.it.

foto-roio_med-2

Dott.ssa Maria Giovanna Roio Logopedista
Cell: 340 9974500

Web: www.logopediamo.it



Rispondi

Please enter your comment!
Please enter your name here

1 × quattro =