Yarn Bombing, la street art all’uncinetto, a Maranello!


yarn-bombing

Martedì 14 giugno dalle ore 17 al Parco Enzo Ferrari si rinnova l’appuntamento con lo “yarn bombing”, la cosiddetta “street art all’uncinetto”, un fenomeno che negli ultimi anni si sta imponendo in diverse città del mondo.

Di cosa si tratta? Lo “yarn bombing”, conosciuto anche come “guerrilla knitting” o “graffiti knitting”, è un tipo di graffitismo o di arte di strada che impiega esposizioni colorate di filati o di fibra lavorati a maglia o ad uncinetto invece che pittura o gessi.

E’ una nuova forma di arte urbana, pacifica, ecologica e multicolore, che al posto delle bombolette spray utilizza fili di lana intrecciati e lavorati all’uncinetto per ricoprire gli arredi urbani delle città.

yarn-bombing-esempioQuesta nuova tendenza trasferisce così il lavoro a maglia dall’ambiente domestico ai luoghi pubblici.

A Maranello con lo “yarn bombing” si potranno decorare i cestini dei rifiuti del Parco Enzo Ferrari: tutti i martedì fino al 26 luglio adulti e bambini possono realizzare con uncinetto e filo decorazioni da collocare sui cestini.

Per partecipare occorre presentarsi alle ore 17 al Parco Ferrari muniti di uncinetto e filo. Non occorre comprare nulla, non servono filati particolari: basta recuperare avanzi di lana o cotone presenti in casa.

L’attività è gratuita. In caso di pioggia l’iniziativa sarà annullata.

Per informazioni: Servizio Ambiente Comune di Maranello 0536/240071-51-70.

Rispondi

Please enter your comment!
Please enter your name here

uno × 5 =