Mostre e musei da visitare a Modena per Natale e Capodanno!

A casa per le vacanze di Natale? I musei e le gallerie di Modena offrono tante occasioni  interessanti di visita con aperture anche nel giorno di Natale e Santo Stefano!

La Palazzina dei Giardini ospita l’esposizione dell’artista svizzero Zimoun “Zimoun. 605 prepared dc-motors, cardboard boxes”, che mette in scena installazioni meccaniche costruite con materiali semplici e corredate da sistemi automatici che generano movimenti e rumori. Ingresso gratuito; si visita mercoledì-venerdì 10.30-13 e 15 -18; sabato, domenica e festivi 10.30-18. 25 dicembre e 1 gennaio 15-18.

zimoun-mostra

Visitabile fino al 5 febbraio la mostra “Versus. La sfida dell’artista al suo modello” alla Galleria civica di Palazzo Santa Margherita, in corso Canalgrande 103 con foto e disegni di 125 artisti, che ripercorrono gli ultimi cent’anni della storia dell’arte. Accanto a opere di protagonisti del ‘900, esposti lavori di artisti emergenti, realizzati per l’occasione, che entreranno nella collezione. Si visita gratuitamente mercoledì-venerdì 10.30-13 e 15-19; sabato, domenica e festivi 10.30-19. Lunedì e martedì chiuso. 25 dicembre e 1 gennaio 15-19.

00_claudio-abate-1943-senza-titolo-io-non-amo-la-natura-di-vettor-pisani-1970-gelatina-bromuro-dargento-galleria-civica-di-modena-660x440

Per il decennale del Museo della Figurina fino all’8 gennaio è gratuito l’ingresso al Mata, via Manifattura Tabacchi, alla mostra di figurine “I migliori album della nostra vita. Storie in figurina di miti, campioni, bidoni dello sport”. La mostra con mille e più figurine di sport e sportivi, giochi, gigantografie e video, così come il Museo di corso Canalgrande 103 sono visitabili sabato 24 e lunedì 26 dicembre (10.30 – 19); il giorno di Natale dalle 15 alle 19.

Ai Musei civici di Palazzo dei Musei, largo Sant’Agostino, fino all’8 gennaio, SibilaRonzaScoppia racconta le dinamiche che portarono alla tumultuosa “soireè” futurista del 2 giugno 1913 al Teatro Storchi, con Marinetti e artisti futuristi, in cui Luigi Russolo presentò lo “scoppiatore”, prototipo del primo “intonarumori”. Aperta gratuitamente da martedì a venerdì (9–12); sabato, domenica e festivi (10-13 e 16-19). Il giorno di Natale aperta al pomeriggio (16-19).

sibilaronzascoppia

Stessi orari e visita gratuita ai Musei civici anche per la mostra “Incubi e sogni di provincia. Giorgio Preti”, sul promettente artista prematuramente scomparso e gli anni ’50 e ‘60.

Sempre a Palazzo dei Musei in largo Sant’Agostino, la Galleria Estense rimarrà chiusa il giorno di Natale ma sarà visitabile sabato 24 dicembre (8.30 – 14); lunedì 26 dicembre dalle 14 alle 19.30.

Aperte anche le mostre di Fondazione Fotografia al Foro Boario “Lying in between” – sette fotografi italiani, tra isole e continente greco a documentare le condizioni di vita nel pieno dell’emergenza umanitaria profughi e all’indomani della crisi economica – e “Robert Rive”. Sono visitabili il 24 dicembre dalle 11 alle 19, il 25 dicembre e il 26 dicembre dalle 15 alle 19.

mostra-accademia-militare-guerra

A Palazzo Ducale, sede dell’Accademia militare in piazza Roma, il 25 dicembre e l’1 gennaio è chiusa, ma è aperta negli altri giorni la mostra fotografica promossa da Accademia e Anmig “Obiettivo sul Fronte. Carlo Balelli fotografo nella Grande Guerra”, visitabile gratuitamente fino al 31 gennaio da lunedì a venerdì (10 – 12 e 17 – 19; sabato, domenica e festivi 10 – 12 e 15 – 19. Sabato24 e sabato 31 dicembre 10 – 12.

[box type=”info” ]Maggiori info sul sito web: http://www.visitmodena.it/it[/box]

 

 

 

 

Rispondi

Please enter your comment!
Please enter your name here

dieci − nove =