Esenzioni per il pagamento del ticket su visite ed esami per i lavoratori in difficoltà

Provvedimenti straordinari per i lavoratori colpiti dalla crisi economica

L’esenzione al pagamento del ticket è stata prorogata fino al 31 dicembre 2017.

Fino al 31 dicembre 2017 sono esenti dal pagamento del ticket per le visite/esami specialistici e i farmaci di fascia A le persone residenti in Emilia-Romagna disoccupate che hanno perso il lavoro dopo il 1° ottobre 2008, o si trovano in cassa integrazione straordinaria, ordinaria o in deroga, in mobilità o con contratto di solidarietà, il cui reddito è inferiore ai tetti massimi stabiliti.

L’esenzione riguarda anche i famigliari a carico.

aiuto famiglia

Oltre all’esenzione dal pagamento del ticket, le famiglie in situazione di estremo disagio individuate o in carico ai Servizi sociali dei Comuni possono usufruire della distribuzione diretta di farmaci in fascia C da parte delle farmacie delle Aziende sanitarie.

Per avere l’esenzione al pagamento del ticket sono indispensabili due condizioni:

  • avere perso dopo il 1/10/2008 un lavoro alle dipendenze o un lavoro autonomo (non un lavoro a tempo determinato, né per dimissioni spontanee);
  • essere un lavoratore privo di impiego che ha rilasciato la DID o ha un percorso di politiche attive al Centro per l’impiego.

Dall’1 maggio 2015 per i lavoratori e le lavoratrici interessati da questo provvedimento è cambiata la procedura di autocertificazione della propria condizione di esenzione.

Prima, tale autocertificazione veniva presentata di volta in volta al momento dell’erogazione della visita o dell’esame specialistico.

Ora, invece, l’esenzione dal pagamento del ticket viene inserita al momento della prescrizione della visita o dell’esame ed è garantita fino a che non cambia la condizione lavorativa della persona (codice esenzione E99).

Al lavoratore e alla lavoratrice viene quindi chiesto di presentarsi all’Azienda Usl di residenza per autocertificare il proprio diritto all’esenzione: tale diritto sarà inserito nelle anagrafi sanitarie e quindi nella prescrizione medica della visita o dell’esame. Qualora perdano il diritto all’esenzione, il lavoratore e la lavoratrice devono comunicarlo tempestivamente all’Azienda Usl.

Per ulteriori informazioni sulle esenzioni dal ticket e sui tetti massimi di reddito telefonare al numero verde gratuito del Servizio sanitario regionale 800 033033, attivo dal lunedì al venerdì dalle 8,30 alle 17,30; il sabato e i prefestivi dalle 8,30 alle 13,30.

Rispondi

Please enter your comment!
Please enter your name here

quattordici + 10 =