Fino al 10 maggio 2017 sono aperte le iscrizioni ai nidi d’infanzia per l’anno 2017-2018 a Modena

 

asilo nido e scuole materne aperti a luglio a modena

Aperte ufficialmente le iscrizioni ai nidi d’infanzia comunali e convenzionati della città di Modena per l’anno 2017/2018. Possono presentare la domanda i genitori dei bambini e delle bambine residenti, con almeno un genitore a Modena, nati negli anni 2015, 2016 e quelli nati o che nasceranno entro il 31 ottobre 2017.

Quest’anno i nidi d’infanzia tra cui scegliere sono complessivamente 44, di cui 15 comunali e 29 convenzionati. I posti disponibili per l’anno educativo 2017/2018 sono 741 di cui 145 per i bimbi nati o che nasceranno dal primo gennaio al 30 giugno del 2017, 450 per i nati nel 2016 e 146 per i nati nel 2015.

I nidi dove possono presentare domanda i piccoli nati nel 2017 sono i comunali Amendola, Cipì, Cividale, Edison, Gambero, Marcello, Parco XXII Aprile, Pellico, Piazza Sagittario, San Paolo, Vaciglio e i convenzionati Famigli e Melograno.

Nei nidi comunali che hanno la sezione lattanti (quella riservata ai nati 2017) si può fare domanda anche per i bambini che nasceranno nei mesi di luglio, agosto, settembre e ottobre 2017, con inserimento in graduatoria a partire dal compimento del terzo mese di età.

Al nido comunale Marcello, oltre al servizio di tempo pieno, esiste la possibilità di frequentare una sezione part time per grandi tre mattine la settimana (mercoledì, giovedì e venerdì) con la somministrazione del pasto e uscita alle 13.30.

Sul sito del Comune di Modena trovate tutte le informazioni utili, le disponibilità di ogni singola struttura e il calendario di apertura per le visite.

Vi ricordiamo che la Regione Emilia Romagna ha stabilito che a partire da settembre 2017 costituisce requisito di accesso ai nidi d’infanzia l’aver assolto alle vaccinazioni obbligatorie previste dalla normativa.

Al momento dell’iscrizione il genitore dovrà quindi attestare le avvenute vaccinazioni o impegnarsi a farle autorizzando il Comune ad acquisire l’idoneità alla frequenza dall’Ausl di competenza oppure presentando direttamente al Settore Istruzione di via Galaverna il certificato vaccinale rilasciato dall’Ausl.

Rispondi

Please enter your comment!
Please enter your name here

tre × cinque =