L’Emilia Romagna abolisce il ticket prima visita per le famiglie

Ticket prima visita abolito per le famiglie con almeno 2 figli a carico in Emilia Romagna

Una bella notizia per tutte le famiglie residenti in Emilia Romagna con almeno 2 figli a carico e redditi fino a 100 mila euro: a partire dal 1° gennaio 2019 i nuclei fiscali con almeno 2 figli a carico saranno esentati dal pagamento della quota di compartecipazione per la prima visita specialistica (23 €).

A chi spetta l’esenzione

L’esenzione spetta al genitore, al coniuge e ai figli a carico purché residenti in Emilia-Romagna.

Come funziona l’esenzione

Tutti i soggetti che hanno diritto a questa esenzione presenti sull’Anagrafe regionale degli assistiti avranno un codice di esenzione (FA2) che verrà attribuito in automatico sulla base delle informazioni relative ai familiari a carico presenti sulle dichiarazioni rese disponibili dall’Agenzia delle Entrate.

É possibile verificare la presenza del codice di esenzione accedendo al proprio Fascicolo Sanitario Elettronico oppure tramite gli sportelli Aziendali abilitati.

Variazioni del nucleo familiare

Qualora un cittadino ritenga di avere diritto all’esenzione per una modifica nel suo nucleo familiare fiscale intervenuta successivamente rispetto a quanto risulta nel sistema, è possibile rilasciare una auto certificazione che attesti la nuova composizione del nucleo familiare fiscale. In questo caso quindi verrà assegnata l’esenzione a tutti i componenti del nucleo, come prima specificato, a partire dalla data di presentazione della dichiarazione.

Cosa succede a chi ha prenotato una prestazione nel 2018 ma da effettuare nel 2019?

In questi casi, l’importo del ticket verrà ricalcolato automaticamente.
Per tutte le ricette le cui prestazioni saranno erogate interamente nel 2019 i cittadini pagheranno pertanto secondo le nuove disposizioni anche se hanno prenotato nel 2018.
I sistemi di pagamento sono stati automaticamente aggiornati, potranno dunque esservi differenze tra quanto riportato sul foglio di prenotazione e il pagamento effettivo richiesto.

Cosa deve fare chi ha già pagato nel 2018 una prestazione di cui usufruirà nel 2019?

Se rientra tra i destinatari dei nuovi provvedimenti, può presentare la richiesta di rimborso. Il modulo si trova a questo link: www.ausl.mo.it/ticket-rimborsi

Per ogni richiesta di chiarimento è possibile contattare la Azienda USL di Modena tramite la rete degli Uffici relazioni con il pubblico, i social network e la App MyAUSL.

 

Rispondi

Please enter your comment!
Please enter your name here

otto + 15 =