Mutina Boica, la storia antica di Modena celebrata al Parco Ferrari

MUTINA BOICA: DAL 5 ALL’8 SETTEMBRE SI CELEBRA LA STORIA ANTICA DI MODENA

Da giovedì 5 a domenica 8 settembre torna al Parco Ferrari di Modena per l’undicesima edizione la rievocazione storica Mutina Boica che quest’anno approfondisce la più misteriosa delle battaglie tra celti e romani: la Selva Litana, del 216 A.C.

In programma tanti appuntamenti, anche per i più piccoli, tutti gratuiti: spettacoli, concerti, storytelling, il tradizionale mercato artigianale con rievocatori, gladiatori, duelli e poi grande attesa per il ritorno della Caupona Mutinensis, l’osteria dell’antica Roma che propone un menù storico rielaborato dalle ricette del tempo, e per le nuove entusiasmanti avventure a due ruote sul carro celtico.

Sabato sera, con “Le leggenda della Selva”, rievocatori e attori daranno vita all’episodio di riferimento dell’edizione, avvenuto nell’autunno del 216 A.C. durante la seconda guerra Punica,mentre a seguire andrà in scena ENEA Millenium, opera prima dedicata al viaggio di Enea.

Durante la manifestazione, a cura di Crono Organizzazione Eventi, non mancheranno animazioni teatrali a cura del Teatro Storico per cenare insieme alla grande storia antica, conferenze e spettacoli. E poi concerti con i gruppi di celtic rock e folk music più interessanti nel panorama nazionale.

Da non perdere il tradizionale Corteo, che partirà dal Novi Ark – l’unica area archeologica di epoca romana in superficie a Modena – e l’esperienza di una corsa su un carro celtico, vera e propria ricostruzione di un carro da guerra boico.

Torna anche Stuzzica celta: giovedi 5 e venerdì 6, attraverso l’acquisto di un coupon, i banchi del Villaggio dei Ghiottoni proporranno al pubblico un percorso di degustazione a prezzo scontato.

Fra le numerose attività per i più piccini ricordiamo il battesimo della sella e le passeggiate a cavallo, oltre a didattiche ad hoc per loro: dall’addestramento alla battaglia ai giochi sulla scrittura di celti e romani, dai laboratori sulla lavorazione del vetro e la tessitura fino alla narrazione di miti e racconti e il tiro dell’ascia.

Per informazioni e dettagli sul programma visitate il sito www.cronoeventi.it

Rispondi

Please enter your comment!
Please enter your name here