Rassegna di Teatro per famiglie Teatro Storchi stagione 2014-2015

La domenica non si va a scuola

rassegna teatrale presso il Teatro Storchi di Modena

16 novembre 2014 ore 16.30
KOLOK. I TERRIBILI VICINI DI CASA…

di e con Olivia Ferraris e Milo Scotton
regia Philip Radice

Teatro circo
Dai 4 anni

Due balconi, per rappresentare un intero condominio. Un paese tranquillo ai confini del mondo. Ma una mattina tutto cambia…
Basta una parola per capire che l’uomo che occuperà l’appartamento sfitto è straniero. Lui parla strano, veste strano, ha insoliti capelli e sorride alle persone, ma a nessuno importa.
Due balconi… due vite. Kolòk mette a confronto personaggi che, unendo il circo al teatro, la poesia al divertimento, si troveranno finalmente amici, vicini di casa, senza frontiere. Lo spettacolo racconta con tenerezza le relazioni o meglio “non-relazioni” bizzarre che si instaurano spesso tra i coinquilini di uno stesso edificio, nella realtà attualissima della vita in città. A volte sconosciuti, ancor più spesso ignorati, i coinquilini spesso si ritrovano in questa situazione solo per mancanza di un’occasione di incontro.
Milo e Olivia, artisti di esperienza internazionale, con il loro talento polivalente trascineranno il pubblico nella magia del nuovo circo, tra pacchi che cadono e scale troppo alte, equilibrismi e finte cadute, volteggi, acrobazie e rocamboleschi capitomboli.

[divider]

21 dicembre 2014 ore 16.30
IL TENACE SOLDATINO DI PIOMBO

 


Un film da palcoscenico
da H. C. Andersen

Teatro d’attore e videoproiezioni
Dai 3 anni

Una stanza, molti giocattoli, una finestra che si affaccia su un esterno immaginario, la pioggia, le luci soffuse di un interno intimo e caldo, per raccontare la storia del soldatino di piombo e della sua ballerina. La celebre fiaba viene reinterpretata in un gioco in cui gli oggetti prendono vita parlando, combattendo, danzando, protagonisti di un film teatrale proiettato su un grande schermo in diretta.
Il set è dunque la stanza dei giochi, il luogo in cui avviene la meraviglia e teatro e cinema si uniscono per raccontare una grande storia d’amore. La videocamera dei due attori animatori, come il buco della serratura di una porta invisibile, si muove nella stanza restituendo, in un gioco continuo di rimandi, la storia del rapporto d’amore tra un soldatino di stagno con una gamba sola ed una ballerina, posta in alto, troppo lontana da lui. Il viaggio che il protagonista compie per ricongiungersi con la sua bella diventa una sorta di romanzo di formazione che si dipana via via attraverso l’incontro con gli altri giochi che popolano la stanza: un elefante, un ragno, la signora delle polpette, un gruppo di soldati in azione, un aereo, diversi gruppi di animali, Pinocchio, un vecchio saggio.
Un percorso ricco di avventure e magia, per far sognare grandi e piccini.

[divider]

6 gennaio 2015 ore 16.30
SOTTO LA NEVE


Minuetto d’inverno
di Marcello Chiarenza
con Mariolina Coppola e Maurizio Casali

Teatro d’attore e d’oggetti
Dai 3 anni

Tornata dalle vacanze, la Signora Verde si ritrova di fronte ad un ospite inatteso: nel salotto di casa sua sonnecchia uno strano personaggio, simpatico ma un po’ invadente, che si presenta come Signor Bianco. Costui altri non è che l’inverno, giunto innanzi tempo per fare il suo lavoro: imbiancare e mettere a dormire le cose.
È l’inizio di una serie di micro avventure comiche, durante le quali il Signor Bianco ricopre di neve e gelo l’intera casa, mentre la Signora Verde fa di tutto per spingere lo scomodo ospite per lo meno al di là della porta, nel giardino. La neve in casa, no! Anche il pubblico gioca con la neve: i bambini prima costruiscono assieme ai personaggi in scena un pupazzo di neve molto speciale, poi vengono coinvolti in una grande battaglia di palle di neve!
Sì, il Signor Bianco è proprio simpatico e l’inverno non è poi così brutto ma… a poco a poco, l’atmosfera intorno si fa sempre più tiepida e luminosa ed il Signor Bianco…deve andare.
Sotto la neve dipinge con allegria ma anche con poesia l’alternanza del caldo e del freddo nel ciclo delle stagioni: l’arrivo – inizialmente spiacevole – del tempo del freddo, e poi l’avvento, dolce ed inatteso, della primavera. Il tutto in un gioco buffo e gaio, portato avanti con ironia e dolcezza da due attori-clown che coinvolgono di volta in volta il pubblico dei piccoli e dei grandi spettatori.

[divider]

22 febbraio 2015 ore 16.30
UNPOPIUINLÀ

 

Una favola semplice
testo Marina Allegri
regia Maurizio Bercini

Teatro d’attore, oggetti e musica dal vivo
Dai 3 anni

Unpopiuinlà è una favola semplice. Ci sono una principessa, un principe, una strega cattiva, un aiutante magico, una spada, un cavallo. C’è un amore a prima vista, una prova da superare, un lieto fine. Abbiamo tanto bisogno di un lieto fine. Abbiamo bisogno di sapere che “vissero tutti felici e contenti”, perché la felicità, come la curiosità, ci fa entrare a scoprire il Paese di Unpopiuinlà. Abbiamo bisogno del paese di Unpopiuinlà. Un po’ più in là di qua c’è tutto da inventare, tutto da rifare, tutto da ridire.
Abbiamo bisogno di Principi e Principesse, ne abbiamo bisogno da adulti, da educatori, da bambini, se un po’ di quell’età del cuore ci è rimasta dentro. Abbiamo bisogno di aiutanti magici, di streghe cattive, di cavalli che ci portino all’avventura. Abbiamo bisogno di eroi, anche se sono strabici, goffi, impacciati e tonti come la protagonista dello spettacolo. Abbiamo bisogno di credere che anche dalla cacca di un vasino da notte può nascere un fiore profumato, il nostro fiore, abbiamo bisogno di imparare a riconoscerlo…

[divider]

 [box type=”info” ]

PRENOTAZIONI E PREVENDITA BIGLIETTI
Presso la Biglietteria del Teatro Storchi – Largo Garibaldi 15 Modena:
dal martedì al venerdì dalle 10 alle 14, sabato dalle 10 alle 13, martedì e sabato dalle 16.30 alle 19
Biglietteria telefonica 059.2136021 (dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 13)

Il giorno dello spettacolo la biglietteria apre alle ore 15.00

INFORMAZIONI
Ufficio Teatro Ragazzi e Giovani 059.2136055
teatro.ragazzi@emiliaromagnateatro.com
www.emiliaromagnateatro.com

 

[/box]

 

Rispondi

Please enter your comment!
Please enter your name here

cinque + cinque =