A Carpi un contributo economico per i genitori che utilizzano i pannolini lavabili

Bonus per utilizzo pannolini lavabili a Carpi

Fino al 31/12/2020 le famiglie di Carpi possono rivolgersi al centro per le famiglie dell’Unione Terre d’Argine per ottenere un contributo volto all’acquisto di pannolini lavabili in sostituzione di quelli “usa e getta” per i bambini fino a 3 anni d’età.

Il contributo massimo per l’anno 2020 è pari a 150,00 € sotto forma di una riduzione sulla tassa sui rifiuti TARI.

Vantaggi dell’utilizzo dei pannolini lavabili

  • tutela dell’ambiente e riduzione dei rifiuti
  • salute e benessere del bambino
  • risparmio per le famiglie e per la collettività

Il bonus spetta alle famiglie residenti a Carpi con figli nascituri o al di sotto dei 3 anni che dimostrino di acquistare pannolini ecologici lavabili (acquisti effettuati dal 01/01/2020 al 31/12/2020).

Per richiederlo le famiglie si devono rivolgere al Centro per le Famiglie entro la fine dell’anno e compilare un MODULO, allegando la documentazione giustificativa della spesa sostenuta: scontrino fiscale o fattura o copia della ricevuta di pagamento effettuato on-line o attestazione di acquisto con dichiarazione del commerciante (nel caso si tratti di un acquisto effettuato tramite un Gruppo di Acquisto Solidale).

La documentazione allegata deve comprovare l’acquisto di almeno un kit di pannolini lavabili (minimo 20 pannolini).
Inoltre è necessario avere con se il numero Codice Cliente/AIMAG/SINERGAS.

Possono presentare la domanda di contributo anche i genitori in attesa di un figlio. In questo caso occorre allegare il certificato di gravidanza, con indicata la data prevista del parto. Per l’erogazione del contributo occorrerà aspettare il certificato di nascita.

In caso di parti gemellari o di presenza di fratelli il contributo può essere richiesto con domande distinte per ciascun figlio.

Il Centro per le Famiglie valuterà le richieste ricevute e provvederà a comunicare ad AIMAG, entro il 30/01/2021, con lettera, il positivo accoglimento della domanda, a cui dovrà seguire la relativa riduzione della TARI.

 

Rispondi

Please enter your comment!
Please enter your name here