Riapre il Barchessone vecchio a San Martino Spino con tante attività per le famiglie!

Percorsi d’arte tra ambiente e tradizione

In occasione della festa della mamma di domenica 9 maggio 2021, il Comune di Mirandola aprirà finalmente le porte del Barchessone Vecchio di San Martino Spino con tanti appuntamenti rivolti proprio alle famiglie ma anche a chiunque vuole dedicarsi tempo nella tranquillità di un territorio ricco e unico come quello delle Valli mirandolesi.

Dal 9 maggio fino a fine ottobre (sabato e domenica 15.30-19.30) il Comune di Mirandola ha programmato la 18° edizione di Percorsi d’arte tra ambiente e tradizione: una nuova stagione di appuntamenti per divertirsi, fare sport, godersi la natura ma anche semplicemente stare bene all’aperto!

Il programma

Tutti i sabati sarà possibile usufruire in bicicletta (noleggio gratuito) del percorso sonoro “Sulle Valli Mirandolesi” accompagnati da uno dei ragazzi custodi del Barchessone Vecchio: sarà bello avventurarsi nei luoghi nascosti e visibili solo se guidati.

Inoltre ogni domenica diverse attività in natura arricchiranno i pomeriggi partendo da “Coccolasino e asinobus” con l’Asineria di Reggio Emilia per il 9 maggio, mentre il 16 e il 23 maggio due pomeriggi per giocare con le corde tra gli alberi del Barchessone a cura di Fondazione Villa Ghigi.

Il 16 maggio l’Associazione Nordic Walking Outdoor Bassa Modenese presenterà ed accompagnerà piccoli gruppi lungo i nuovi percorsi attrezzati di Nordic creati nelle Valli e, i bastoncini, potranno essere noleggiati gratuitamente sempre presso il Barchessone Vecchio.

Due mostre arricchiranno ulteriormente la sala polivalente del Barchessone: la prima “Estensione. I miei per i tuoi occhi” a cura dell’artista Massimiliano Malagutti racconterà colori sensazioni e immagini di un autore ed interprete del territorio mentre, dal 29 maggio a ricordo di una data difficile per la Bassa Modenese, sarà inaugurata sia la mostra “Le radici del futuro. Work in pogress” sia l’Archivio in ricordo dell’Architetto Fabio Reggiani donato al Comune di Mirandola dall’omonimo Comitato promotore: l’archivio prenderà vita all’interno del Barchessone e rimarrà una testimonianza a ricordo di Fabio Reggiani e della sua capacità di capire, comunicare e promuovere il valore del paesaggio e della storia delle nostre campagne.

Gli appuntamenti di maggio si concluderanno con un laboratorio di costruzione e di riciclo per fare e creare con le proprie mani a cura di Astronave Lab…e tutto questo solo per il primo mese di apertura!

Inoltre i visitatori che parteciperanno nel corso della stagione 2021 ad almeno 3 appuntamenti, potranno ricevere un ricordo unico e prezioso del Barchessone Vecchio, fatto a mano, con tanta maestria e cura dal Laboratorio Insetti xilografi di Mirandola

Tutte le attività si svolgeranno su prenotazione (0535.29770 orari di ufficio oppure 320.4325732 solo di sab e dom. pomeriggio) e per piccoli gruppi.

Informazioni sul sito www.terredeipico.it.

Rispondi

Please enter your comment!
Please enter your name here