La deglutizione atipica: che cos’è e come si tratta? Il parere della logopedista

deglutizione atipica e terapia miofunzionle

Eccoci al nuovo appuntamento con la logopedista Dottoressa Maria Giovanna Roio.

Oggi parliamo di deglutizione atipica nei bambini e di come trattare questo disturbo.

Buongiorno Dottoressa,
al mio bambino di 8 anni è stata riscontrata una ‘deglutizione atipica‘: la dentista ha detto che mette la lingua contro i denti per mandare giù e ha suggerito di rivolgersi al logopedista prima di mettere l’apparecchio per i denti… premetto che mio figlio parla benissimo e a scuola ha voti molto alti, quindi sono rimasta un po’ spiazzata: che tipo di esercizi dovrà fare?

Risponde la dottoressa Roio

Buongiorno, una deglutizione di tipo adulto corretta prevede la spinta della lingua verso l’alto contro la parte anteriore del palato; nella deglutizione disfunzionale (o altrimenti detta ‘atipica’) invece la lingua spinge in avanti, contro o in mezzo ai denti.

Quest’ultima deglutizione può essere considerata ancora nella norma nei bambini fino ai 5-6 anni (deglutizione infantile); passata questa fascia d’età, se il bambino non ha effettuato il passaggio fisiologico spontaneamente, va stimolato con esercizi logopedici specifici.

La terapia logopedica in questo caso prende il nome di Terapia Miofunzionale: gli esercizi infatti riguarderanno la funzionalità dei muscoli buccofacciali con particolare riguardo per la lingua.

Ai bambini che seguo spiego che si tratta di una ‘palestra’ per la bocca: così come sono abituati ad allenare le braccia e le gambe nei vari sport, così andremo a tonificare tutti i muscoli della faccia. Successivamente agli esercizi di tonificazione muscolare vengono affiancati gli esercizi di deglutizione corretta, affrontando le varie consistenze dei cibi.

La motivazione risulta fondamentale poiché gli esercizi assegnati vanno ripetuti quotidianamente a casa: l’obiettivo principale della terapia è l’acquisizione di un automatismo, la nuova deglutizione deve diventare automatica, quindi bisogna diventare bravi a deglutire senza più pensarci. Infatti noi deglutiamo circa 1800 volte al giorno in media: se ogni volta dovessimo fermarci per assicurarci di effettuarlo nel modo corretto non si avrebbe tempo per fare altro!

Gli esercizi sono di facile esecuzione e spesso diventano delle vere e proprie sfide per i bambini: il divertimento sta nello scoprirsi ogni giorno più forti con la lingua, le labbra e le guance (tra fratelli scatta quasi sempre la gara). Solitamente nei primi 2-3 mesi le sedute sono più intensive (una volta alla settimana), poi si prosegue un programma di mantenimento con controlli più diradati nel tempo (una volta al mese, ogni due mesi, ogni tre mesi e così via).

L’acquisizione della deglutizione corretta evita le recidive in ortodonzia: generalmente i bambini che presentano una deglutizione disfunzionale sono affetti da malocclusioni delle arcate dentarie. Se la lingua continua a spingere contro i denti, i denti tenderanno a muoversi e così magari sarà necessario portare un nuovo apparecchio per risistemare i denti.

Automatizzando invece la deglutizione corretta con la terapia miofunzionale, la lingua smetterà di spingere sui denti e si sarà certi di ottenere dei risultati ottimali con l’ortodonzia più appropriata al caso.

PRODOTTO CONSIGLIATO:

L’ALLENALINGUA Storie e favole per allenare le competenze articolatorie e deglutitorie

libro con favole per esercitare i bambini con la lingua terapia miofunzionale

L’Allenalingua e un libro scritto da una logopedista che ha sentito la necessita di produrre del materiale informativo per genitori e divertente per i bambini che si trovano a dover intraprendere il percorso logopedico a causa di disfunzioni muscolari oro-facciali, di difficolta prassiche riguardanti i distretti bucco-linguali o per alterazioni degli aspetti fonetico-linguistici

—-

 

Articolo a cura della Dott.ssa Maria Giovanna Roio Logopedista

Cell: 340 9974500 Web: www.logopediamo.it

Rispondi

Please enter your comment!
Please enter your name here

18 − due =