A Carpi la mostra Mondi fantastici

 Mondi Fantastici Carpi

Fino al 6 aprile sarà possibile visitare presso Palazzo Pio a Carpi la mostra “Mondi fantastici”.

Quest’anno le stanze di Palazzo Pio si colorano e si animano con i giochi di un lontano passato e del presente più recente, in una proposta espositiva ricca di contrasti in cui il tempo antico e il tempo dell’oggi dialogano e si confrontano sul tema del gioco. I materiali di mostra comprendono una serie di giocattoli – il castello, la casa, la città – che invitano i bambini a mettere in scena storie in cui convivono aspetti immaginari, conoscenze della realtà e competenze sociali. Si tratta di minimondi costruiti con grande realismo e assoluta perfezione, abitati da piccole figure, oggetti e strumenti che prendono vita attraverso le mani e le voci dei bambini.

I giochi antichi provengono dalla variegata raccolta del collezionista bolognese Piergiuseppe Piersanti; tra questi spiccano una sorprendente casa di bambola costruita all’interno di un armadio ottocentesco, una piccola scuola di latta, e poi garage e pompe di benzina. Fanno da contrappunto a questi giochi che richiamano infanzie lontane i giochi contemporanei, scelti tra le proposte più innovative e attuali, tenendo conto della varietà dei materiali di costruzione e dei contenuti che li caratterizzano.

Progettando l’allestimento della mostra, non potevano mancare i richiami a castelli, case e città che così di frequente svolgono un ruolo centrale in tante storie e fiabe famose – pensiamo, ad esempio, alla casetta di pandispagna di Hänsel e Gretel dei Grimm, al Palazzo di gelato di Rodari o alla città piena di misteri di Nella nebbia di Milano di Munari. Gli spunti tematici suggeriti dalle storie si sono concretizzati in alcuni allestimenti che ampliano le occasioni di gioco e di scoperta nel percorso di mostra.

Accompagnano la mostra visite guidate per le scuole e i privati, letture e laboratori creativi presso la sala Cervi e la ludoteca.

La mostra si può visitare il sabato e la domenica con orario 10-13,15-19. Ingresso gratuito.

Per il programma completo degli eventi consultare il sito CARPIDIEM.

Rispondi

Please enter your comment!
Please enter your name here

20 + dodici =